Credo che ognuno di noi deve correre dietro ai suoi sogni.
E' l'unico modo per respirare, vivere.
Credo che un uomo diventi vecchio quando i suoi rimpianti
prendono il posto dei suoi sogni.

E allora ho corso, ho corso veloce. Lasciando da parte tutto il resto.
Ho fotocopiato testi universitari che poi rivendevo a flotte di studenti.
Di notte ho fatto il cameriere, il promoter, e un po' quello che capitava.

Ho venduto magliette e t-shirt griffate di dubbia provenienza. Mettendo sempre da parte i miei guadagni.
E in più studiavo.
Tutto questo per rincorrere il sogno, di quelli che ti porti dietro da bambino e che coltivi dentro te fino a quando capisci che ti trovi nel momento giusto e al posto giusto per realizzarlo e non puoi lasciartelo sfuggire.

Credo che i momenti per scoraggiarmi e mandare tutto all'aria ne ho avuti tanti, ma forse l'idea che un sogno del genere potesse essere possibile, un pizzico di pazzia mischiato a molta determinazione e un po' di irrazionalità mi hanno fatto continuare fino a quando ogni cosa è andata come volevo. O uomo: viaggia da te stesso in te stesso, chè da simile viaggio la terra diventa purissimo oro.

Rumi